Uccello Perduto (satira-erotica)



Lettura adatta ad un pubblico adulto
__________________________






Uccello perduto




Torna presto amore mio
sono anni che t'aspetto!
Ed io non so più cosa inventare
per togliermi dalla testa
questa gran voglia di trombare.

Il mio corpo cuoce a fuoco lento
come carne sulla brace
mentre giro e mi rigiro
su quest'isola di letto.

Son sudata, son distrutta
sento il fuoco tra le dita;
sarò pazza o perversa
ma la mia fica adesso è sazia,
e mi nasce il sospetto 
a tal piacevole diletto
d'esser troia al tuo cospetto

Per concludere ti dico:
non importa, non tornare,
fatti una sega e lasciami stare!

Troppi anni son passati 
  il tuo l'uccello a quanto pare,
ha cessato di volare.


A. Mariani











Posta un commento