Il Giardino Dei Ricordi



La nuova primavera sfoggia beata
armoniosi colori tinti di rosa e lilla,
mentre l'aria fresca del mattino si
confonde con l'aroma di caffè appena
fatto.
 Nasce così per me il dolce
buonumore insieme al nuovo giorno.
Intanto, dipingo con la mente immagini
di ricordi, e mi rivedo con i pantaloni
corti su quel treno che sognavo da bambino
con il naso schiacciato al finestrino a guardare
scorrere i monti con le sue casine, e lassù, le
nuvole di panna appese nel cielo turchino, e
poi lunghe distese verdi e campi di giallo grano.

Sarà il profumo di questa primavera che mi
prende per mano come quando un tempo
lontano la mamma mi accompagnava a scuola.
Poi rivedo il babbo che gioca con me insieme ai
 balocchi dell'Epifania, un po'più in là, la mamma
che stira il bucato che odora di sapone giallo, e
le corse in bicicletta con il sole sulla fronte nelle
spensierate vacanze di quaderni chiusi come
la scuola elementare.

Sarà la nuova primavera che mi porta con se
dentro il giardino dei miei ricordi, o forse sarò
io che vorrei tornare per un giorno bambino,
per poter riabbracciare ancora una volta
l'amore caro dei miei genitori.



2009




2 commenti:

Citronella ha detto...

Sarà la consapevolezza,di sapere che quei momenti non potranno più tornare,ed allora la nostalgia ci invade.Indietro si sa che non si può tornare,ma niente è perduto poichè nello scrigno dei ricordi tutto è custodito.ciao.

Arteee♥ ha detto...

Una bellissima immagine dell'infanzia, complimenti! Leggendo mi sembrava di risentirne gli odori e i sapori...