E Volo




Eppure quando sono solo, sono sempre con te.
Al cinema o al bar, sempre con te; anche
quando dici dolcemente che ti manco, mentre
sei al mare con le tue amiche a cantare le tue
canzoni bugiarde.
E volo.
Forse sarà la voglia di accarezzare la tua
pelle nera, intanto che bevi una Coca-Cola
distesa sulla mia maglietta a righe rosse.
E volo.
Eppure, mi sento solo quando sono dentro
te, quando mi dici intimamente ancora,
forse sarà il timore che sia l'ultima volta, o
magari per sempre.
E volo.
Squilla il telefono, e sei tu, sono sudato
appiccicato ancora a te in questa notte
afosa di luglio, e mi dici: "quando ci
vediamo!" Mi tuffo tra i pesci del mio
acquario per trovare un po' di pace, ma
vedo e sento il tuo tatuaggio che si
attorciglia intorno a me.
E volo.




2009

5 commenti:

Citronella ha detto...

Questa poesia c'ha qualche attinenza col mio "Passero solitario"!
Boh,forse mi sbaglio,ma non è che ti senti soffocare,e allora voli,per riprendere aria? :)))

Citronella ha detto...

Scusa se sono indiscreta,ma la persona a cui ti riferisci in questa poesia,è la stessa di quella in "Ricordati di me"?

Citronella ha detto...

Abbi pazienza ma io sono curiosa,e volevo sapere,il titolo del tuo blog "Ci riprovo" che significa?

Citronella ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Citronella ha detto...

Un po' alla volta sto visitando il tuo canale in you tube.Quei ritratti di donna mi sono piaciuti molto,sei davvero bravo,complimentoni!

Quanti anni hai?