Castello Giallo

         
Guardo il mare con il suo
movimento, e mi chiedo: "è poi
cosi importante il denaro davanti
a questo immenso godimento 
che la natura ci regala?"
Il cielo blu gli fa da ombrello,
mentre lassù vola libero un
gabbiano, le montagne
scrutano lontano la sottile
linea del cielo con il mare; poi,
mi volto verso i pini scompigliati
dalla brezza del mare, e tra di
essi intravedo il mio castello
giallo: "Dio che meraviglia!, tutto
il mondo ho li dentro;" e mi
accorgo in un attimo, che il denaro
riempie il mio cuore più di ogni
altra cosa al mondo, anche se
so, che il mare il cielo e l'universo,
non hanno prezzo in questa vita
che io vivo adesso.


2007



 


Nessun commento: