La "Volvo" Di Rebecca In Officina (satira)

 


La sconsolata Rebecca, mostra preoccupata la
sua 'volvo' al meccanico specializzato. Dopo una accurata
e meticolosa revisione, il meccanico le suggerisce una sana
rottamazione; a quel sentire, la tenace Rebecca afferra il 
manicotto del meccanico e, con un colpo di volvo gli schiaccia i
poveri"bulloni"come fossero due meloni. Infuriata, corre dal suo
amico dentista (assiduo collezionista di ossa artificiali) il quale, con
garbo e devozione se la trapana a tutto gas, ma nel più bello, lui si
blocca e tira il freno a mano, perché scorge un gran fumo provenire
dalla pompa di raffreddamento della volvo; il dottore amareggiato,
fa notare a Rebecca il pericolo d'un incendio a dir poco imminente.
Rebecca, incazzata di brutto, impugna il "trapano" dell'amico
imbecille e, con la frizione a dentatura glielo taglia come un filetto
di vitella: olio di qua, olio di la, si sciacqua il cavo orale e se ne va.
"Risultato di questa storia squallidor?..
Il povero meccanico ha chiuso i battenti: causa demolizione
subita per schiacciamento sferico genitale, mentre lo sfortunato
dentista, si diletta a collezionare protesi falliche in resina dura.
La diabolica Rebecca, in preda ad una forte forma di ninfomania
delirante, non rinuncerà mai di trombare con la sua storica "volvo."
Lei al disfacimento non ce la poterà mai: "manco morta!" parte e
sgomma con i suoi occhi a pazza alla conquista di un nuovo 
 pieno, al fine di sfamare la sua'volvo'mai sazia.

"Rebecaaaaaa....fermatiii....tornainteeeee!


2009


Vedi nota: in fondo a destra.

Nessun commento: